STATUTO ASSOCIAZIONE

“Chiamami GENOVA”

 

Art. 1 – DENOMINAZIONE

L’Associazione “Chiamami GENOVA” nasce per promuovere il volontariato civico e sostenere una Lista Civica operante nel Comune di Genova e nella Città Metropolitana di Genova, costituita da un gruppo di cittadini e cittadine e aperta a tutti i cittadini e a tutte le cittadine. Questa Lista Civica si presenterà alle elezioni amministrative 2017 per il rinnovo del Consiglio Comunale, della carica di Sindaco di Genova e dei Consigli Municipali.

Art. 2 – FINALITA’

L’Associazione e la Lista Civica “Chiamami GENOVA” considera la politica come “servizio” per il bene comune in modo tale da porre al primo posto l’interesse della collettività; questo significa vedere nella partecipazione del cittadino il punto di forza dell’azione amministrativa. Attraverso questa idea nasce l’impegno di fare politica locale, intesa come realizzazione di un progetto programmatico che nasca dalle persone che perseguono il benessere della comunità e del proprio territorio.

Art. 3 – COLLABORAZIONI E RETE TERRITORIALE

I PARTITI POLITICIE, LE ASSOCIAZIONI E I MOVIMENTI non aderiranno alla lista con simboli, nomi o altre forme di riferimento; nonostante questo la Lista Civica “Chiamami GENOVA” non esclude dal proprio organico cittadini attivi in partiti politici, associazioni o movimenti, purché individualmente si riconoscano nelle finalità e nei metodi di lavoro della Lista Civica “Chiamami GENOVA”.

Art. 4 – SEDE E DURATA

La sede sociale dell’Associazione è fissata in Vico del Duca 24 r e la stessa può essere variata con semplice delibera del Coordinamento (definito all’Art. 9) che potrà anche istituire altre sezioni operative.

L’Associazione ha durata illimitata.

Art. 5 – ISCRIZIONE E ADESIONE

Ogni cittadina/o che abbia compiuto il sedicesimo anno di età può iscriversi all’Associazione. Gli iscritti accettano il presente statuto e si impegnano a rispettarlo ed ad agire per raggiungere gli obiettivi dell’Associazione. I Soci accettano e si impegnano a rispettare la Carta dei Valori della Lista proposta dal Coordinamento all’atto dell’iscrizione. I candidati e/o rappresentanti nella Lista e Amministrazione Comunale sottoscrivono la Carta dei Valori.

L’adesione è annuale e scade al termine di ogni anno solare.

L’iscrizione all’Associazione è valutata dal Coordinamento che può respingerla solo con motivata risposta. Il diniego all’iscrizione sarà comunicato all’interessato dal Presidente.

Al momento dell’iscrizione dovrà essere compilato un apposito modulo predisposto dal Coordinamento e dovrà essere versata la quota associativa. Il rinnovo dell’adesione si considera perfezionato al versamento della quota associativa.

L’importo annuale della quota associativa è fissato dal Coordinamento.

Art. 6 – DIRITTI DEGLI ISCRITTI

Ogni iscritto ha il diritto di:

  1. Partecipare alle attività, ai dibattiti e alle decisioni della Lista con libertà di proposta;
  2. Esprimere e sostenere, anche in forma organizzata attraverso un dibattito preliminare ed interno all’Associazione, il proprio punto di vista e la propria opinione, anche se diversi dalla linea politica fissata dal Coordinamento, e che questo , in nessun modo, possa portare ad alcun tipo di sanzione disciplinare
  3. Essere informato delle decisioni e delle iniziative dalla Lista a cura degli organismi dirigenti
  4. Eleggere gli organismi di dirigenza
  5. Essere eletto negli organismi di dirigenza, se maggiorenne

Art. 7 – ESCLUSIONE

La qualifica di membro dell’Associazione e suo rappresentante nella Lista può essere perduta su delibera del Coordinamento per:

  1. Dimissioni presentate per iscritto al Coordinamento;
  2. Mancato pagamento della quota di iscrizione;
  3. Inosservanza delle disposizioni del presente statuto;
  4. Aver operato mediante atti manifestamente contrari all’interesse della Lista;
  5. Aver creato dissidi e disordini tra gli associati o aver arrecato danni morali o materiali alla Lista o ai suoi beni;
  6. Decesso

Esclusi i casi di dimissioni e decesso, l’esclusione dall’Associazione deve esser motivata dal Coordinamento e prontamente comunicata all’interessato dal Coordinatore.

Art. 8 – OBIETTIVI E METODO DI LAVORO

L’Associazione e la Lista Civica “Chiamami GENOVA” perseguono una politica democratica, di impegno politico, amministrativo, di solidarietà ed uguaglianza di diritti di tutte le cittadine e tutti i cittadini.

Per le motivazioni di cui sopra l’Associazione e la Lista Civica “Chiamami GENOVA” si adopereranno per coinvolgere persone attive nel territorio, competenti in determinate materie, con un forte radicamento e fiducia da parte dei cittadini e “trasparenti” nelle idee e programmi.

L’Associazione e la Lista Civica “Chiamami GENOVA” mettono a disposizione dei cittadini idee e progetti e, consapevoli dell’importanza e del valore del confronto, si propongono di mantenere contatti democratici con altre associazioni, gruppi o istituzioni del territorio. La Lista Civica “Chiamami GENOVA” ha come riferimento per il suo impegno politico la “Qualità della Vita” intesa come insieme di attività e opere che creino il benessere delle persone e del proprio territorio.

Art. 9 – GLI ORGANI

Sono Organi dell’Associazione “Chiamami GENOVA”:

  • L’Assemblea degli aderenti
  • Il Coordinamento formato da 3 a 7 membri iscritti all’Associazione

L’Assemblea degli aderenti è costituita da tutti coloro che condividono i principi costitutivi e il programma amministrativo e  versano un contributo annuale stabilito dal Coordinamento. L’Assemblea degli aderenti elegge il Coordinamento, approva la lista dei candidati alle elezioni, discute ed approva i programmi e le iniziative dall’Associazione.

Il Coordinamento valuta le domande di ammissione all’Associazione.

Il Coordinamento è l’organo esecutivo e di rappresentanza politica dell’Associazione; ne coordina l’attività secondo le direttive dell’Assemblea degli aderenti; tiene rapporti di consultazione con i partiti politici, con i gruppi e le associazioni operanti nel territorio comunale. Provvede a convocare annualmente l’Assemblea degli aderenti ed ogni qualvolta lo richiedano almeno due consiglieri comunali aderenti all’Associazione o almeno un decimo degli aderenti. Le sue sedute sono regolarmente convocate secondo le norme del Codice Civile. Le sue determinazioni sono assunte a maggioranza semplice dei presenti. Il Coordinamento nomina al proprio interno le seguenti cariche:

  • Presidente
  • Vice Presidente
  • Segretario
  • Tesoriere

Al Presidente spetta la rappresentanza legale dell’Associazione;

al Vice Presidente, che in assenza del Presidente ne assume le prerogative, spetterà la funzione vicaria;

al Segretario vengono affidati gli incarichi inerenti al coordinamento dell’Associazione oltre alle incombenze di segreteria;

al Tesoriere spettano il reperimento dei contributi, la gestione e l’amministrazione dei fondi, secondo le direttive del Coordinamento stesso.

Al fine di gestire le risorse finanziarie destinate al perseguimento degli scopi dell’Associazione, il Tesoriere provvederà all’apertura di un conto corrente bancario per la gestione dei flussi finanziari.

Il Coordinamento si può dotare di un proprio regolamento.

Il Coordinamento si rinnova ogni 3 anni.

Art. 10 – LE CANDIDATURE E LE MODALITA’ DI SCELTA

“Chiamami GENOVA”, su proposta del Coordinamento, individua in assemblea i propri candidati e le proprie candidate per il Consiglio Comunale e per i Consigli Municipali, attraverso una franca discussione, cercando di raggiungere un accordo unanime.

Sono candidabili per la Lista “Chiamami GENOVA” tutti i cittadini aventi diritto

  1. Che condividano e si impegnino a promuovere i principi ispiratori dell’Associazione e della Carta dei Valori
  2. Che non siano membri di organi direttivi di partiti, movimenti politici o liste civiche che si presentano per le stesse elezioni
  3. Che non siano stati condannati, anche in maniera non definitiva, anche a seguito di patteggiamento, per delitti di corruzione, concussione o reati contro la Pubblica Amministrazione
  4. Che non siano stati condannati in maniera definitiva, anche a seguito di patteggiamento, per reati inerenti a fatti che presentino, per modalità di esecuzione o conseguenze, carattere di particolare gravità
  5. Nei confronti dei quali non sia stata disposta l’applicazione di misure di prevenzione personali o patrimoniali, ancorché non definitive, previste dalla legge antimafia, ovvero siano stati imposti divieti, sospensioni e decadenze ai sensi della medesima normativa.

Art. 11 – L’ADESIONE

L’adesione all’Associazione avviene attraverso la sottoscrizione di questo documento in cui il richiedente si assume la responsabilità di aderire all’Associazione e sostenere la Lista Civica “Chiamami GENOVA”. Si impegna, inoltre, in caso di candidatura a elezioni amministrative, ad aderire al gruppo consiliare Lista Civica “Chiamami  GENOVA”. L’adesione comporterà per tutti i membri il versamento dell’eventuale quota associativa stabilita dal Coordinamento.

Art. 12 – IL FINANZIAMENTO

L’Associazione e la Lista Civica “Chiamami GENOVA” si sostiene attraverso:

  • L’autofinanziamento dei propri aderenti e il contributo degli eletti nella Lista Civica
  • Il libero finanziamento di partiti politici, enti pubblici e privati, imprese, persone fisiche, associazioni e movimenti che simpatizzano con la Lista Civica “Chiamami GENOVA”.
  • Eventuali altre iniziative.

Art. 13 – SIMBOLO E LOGO

L’Associazione e la Lista Civica “Chiamami GENOVA” si dotano di un simbolo-logo e lo utilizzano in modalità congiunta e/o condivisa.

Art. 14 – ASSENZA DI SCOPO DI LUCRO

Attesi i principi e gli scopi costitutivi, è tassativamente escluso il perseguimento attraverso l’Associazione di fini lucrativi.

Art. 15 – DISPOSIZIONI FINALI

In caso di scioglimento e/o chiusura dell’Associazione i fondi e/o beni verranno devoluti, previa approvazione dell’Assemblea, ad enti o associazioni con finalità analoghe a quelle previste dal presente Statuto.

 

Genova, 25 maggio 2017

Approvato dall’Assemblea Costituente